Segui skydiamond.org anche su Twitter
 
You are here: Sky ForumGeneraleAgoràUniversità di Catania e Veleni
: [1]
Università di Catania e Veleni
Università di Catania e Veleni
« : November 08, 2008, 08:52:49 pm »

Farmacia: sostanze tossiche nel sottosuolo
Quote
CATANIA  - Due università siciliane al centro dell'attenzione della magistratura: a Messina il rettore Francesco Tomasello è stato rinviato a giudizio per un presunto concorso truccato, mentre a Catania l'ex rettore e attuale deputato del Mpa, Ferdinando Latteri, è indagato, assieme ad altre otto persone, per un sospetto caso di inquinamento nella facoltà di Farmacologia, la cui sede è stata sequestrata. L'inchiesta nel capoluogo etneo è stata avviata dopo una denuncia anonima alla Procura della Repubblica.

Le indagini svolte dai carabinieri del nucleo di polizia giudiziaria, per il periodo 2004-2007, avrebbero accertato "l'esistenza nel sottosuolo della sede della facoltà di Farmacologia di pericolose sostanze inquinanti, alcune delle quali con potenzialità tossiche e cancerogene, in valori superiori di decine e, in alcuni casi, di centinaia di volte ai limiti fissati per i siti industriali". Il sequestro preventivo dell'immobile, disposto dal Gip Antonino Fallone, "si è reso necessario per tutelare la salute di chi si espone quotidianamente al pericolo di esalazioni tossiche". L'indagine é diretta dai sostituti procuratori Lucio Setola e Carla Santocono, coordinati dal procuratore capo Vincenzo D'Agata. All'attuale rettore, Antonino Recca, completamente estraneo alla vicenda, i carabinieri hanno notificato, in qualità di legale rappresentante dell'ateneo che nell'inchiesta è parte lesa, una richiesta di incidente probatorio che è stata presentata al Gip Fallone.

MESSINA -->
A Messina, invece, il Gip Massimiliano Micali, accogliendo la richiesta dei sostituti procuratori Antonino Nastasi e Adriana Sciglio, ha rinviato a giudizio il rettore Francesco Tomasello, neurochirurgo. Dovrà rispondere dei reati di abuso d'ufficio, minacce e tentata concussione in relazione all'esito di un concorso nella facoltà di Veterinaria che portò all'assunzione del figlio del preside dell'epoca, Battesimo Macrì, anche lui rinviato a giudizio.

Secondo l'accusa Tomasello, su pressioni di Macrì, portò avanti iniziative sui componenti della commissione per indirizzare l'esito del concorso. Inoltre, il rettore dovrà rispondere (in concorso con due funzionari dell'Ateneo, Eugenio Capodicasa e la moglie Ivana Saccà, nonché del prof. Giuseppe Piedimonte, responsabile amministrativo del progetto Lipin) di tentata concussione per la gestione di finanziamenti erogati dalla Regione siciliana e dall'Università e destinati al progetto scientifico costato oltre 3 milioni di euro. Per questa inchiesta il rettore dell'Ateneo venne sospeso dalle funzioni per due mesi. L'udienza si terrà il 5 marzo. Hanno chiesto di essere giudicati col rito abbreviato, che si terrà il 5 dicembre, il prof. Raffaele Tommasini, uno dei 'saggi' nominati dal rettore per le questioni legali, e i componenti del Consiglio di facoltà di Veterinaria, Francesco Naccari, Maria Pennisi, Concetta Beninati e Marisa Masucci.


Quote
Catania, sequestro facolta' farmacia
Smaltiti esperimenti medicinali nei lavandini, 9 indagati
(ANSA)- CATANIA, 8 NOV - Sequestrata la sede della facolta' di Farmacia dell'universita' di Catania in seguito allo smaltimento di esperimenti medicinali. Il gip ha disposto il provvedimento ipotizzando i reati di disastro colposo e gestione di discarica.Le indagini hanno permesso di accertare che dalle vasche sotterranee di raccolte di rifiuti liquidi fuoriuscivano esalazioni nocive per lo smaltimento di esperimenti medicinali nei lavandini dei laboratori.Indagate 9 persone tra cui l'ex rettore Latteri.

Fonte ANSA

http://www.lasicilia.it/index.php?id=13022&template=lasiciliait

http://www.step1.it/index.php?id=4796-ultim-ora-sequestrato-l-edificio-2-della-cittadella

Recca ha ipotizzato, al TG1,  che la magistratura potrebbe addirittura dover disporre l'abbattimento della struttura.
« : January 18, 2009, 10:51:49 am skydiamond »
  • Wolf
  • ingegno
  • user
  • *
  • Offline Offline
  • : 70
  •  
Re: Farmacia: sostanze tossiche nel sottosuolo
« #1 : December 20, 2008, 03:19:37 pm »

La cosa tremenda è che si muove qualcosa solo dopo molti decessi...

Quote
Storie del tutto simili a quella di Emanuele Patanè, il 29enne ricercatore che prima di morire per un tumore al polmone ha affidato al suo diario il drammatico racconto di quei suoi anni di lavoro in un ambiente killer e dell'ultimo stadio della sua malattia vissuta nell'assoluta indifferenza di quanti, vertici dell'Università e responsabili della Facoltà, ben sapevano non solo del mancato rispetto delle più elementari norme a tutela della salute ma anche della già lunga lista di vittime e di ammalati.

Quote
Emanuele, "Lele" Patanè, negli ultimi due anni aveva visto morire e ammalarsi, uno dietro l'altro, colleghi ricercatori, studenti, professori amministrativi: Maria Concetta Sarvà, giovane ricercatrice, entrata in coma mentre era al lavoro e morta pochi giorni dopo; Agata Annino stroncata da un tumore all'encefalo; Giovanni Gennaro, tecnico di laboratorio, ucciso anche lui da un tumore. E poi quella giovane ricercatrice, al sesto mese di gravidanza, che aveva perso il bambino per mancata ossigenazione. E diagnosi di tumori a raffica: per uno studente, per una docente, per la direttrice della biblioteca, per un collaboratore amministrativo. Fino a quando, nel dicembre 2003, è toccato a lui. Ad Emanuele, 29 anni, un ragazzone forte e sportivo, laureato con 110 e lode, idoneo all'esercizio della professione farmaceutica, dottore di ricerca, stroncato in meno di un anno da un tumore al polmone.

Dicembre 2003. Solo dopo 5 anni...

Fonte:
http://www.guidasicilia.it/do/news/32870/la-facolta-cancerogena
http://www.guidasicilia.it/do/news/32716/quelle-morti-sospette-alla-facolta-di-farmacia-di-catania
Re: Farmacia: sostanze tossiche nel sottosuolo
« #2 : December 21, 2008, 02:53:50 pm »

Comunque vedi che tutta la cittadella è sopra un mare di schifezza tossica. E c'è anche il plutonio a quanto ne so sotto Fisica. Morire per studiare è davvero il culmine della follia pura.  :fools:
  • Wolf
  • ingegno
  • user
  • *
  • Offline Offline
  • : 70
  •  
Re: Farmacia: sostanze tossiche nel sottosuolo
« #3 : January 17, 2009, 07:52:39 pm »

E c'è anche il plutonio a quanto ne so sotto Fisica.
Anche da parte mia c'è una certa diffidenza riguardo Fisica, e non siamo i soli!
Il Prof. Fazzino ha aperto un blog di recente, in cui ha esposto alcune riflessioni interessanti.

A quanto pare si sono verificate "morti sospette" pure nel DMI:
Quote
Un po' meno noti sono i problemi simili che si registrano nel vicino Dipartimento di Matematica e Informatica (DMI).

La notizia, prima ufficiosa, è stata resa ufficiale il 26/11/2008 dalla pubblicazione su un forum del DMI da parte del Prof. Vincenzo Cutello.

Mentre nel caso di Farmacia si parlava di 11 casi dei quali 4 hanno già portato al decesso della persona colpita (Maria Concetta Sarvà, Agata Annino, Giovanni Gennaro ed Emanuele Patané), nel caso di Matematica si parla addirittura di 11 decessi nel giro degli ultimi anni.

Un recente studio realizzato dal Prof. Mario Gionfriddo e dal Prof. Lorenzo Milazzo ha evidenziato come la percentuale di incidenza tumorale nel periodo 2000-2007 per quanto riguarda il personale in servizio al DMI sia stata dell'11,42%, contro una media nazionale ISTAT per la fascia di età dai 20 ai 64 anni (fascia di età lavorativa) pari al 2,0%: quindi la percentuale al DMI supera per ben più di cinque volte l'incidenza tumorale nazionale.

Se poi si scende nel dettaglio della distribuzione delle cause di morte per la stessa fascia di età, il dato nazionale indica i tumori al secondo posto come causa del 22% dei decessi, mentre tale percentuale al DMI è pari al 100% essendo stata l'unica causa di morte.

A quanto pare al DMI sono stati eseguiti diversi rilievi che hanno dato tutti esito negativo, tanto è vero che i docenti si sono rassegnati e stanno cercando delle aule disponibili per spostare le lezioni di centinaia di studenti lontano dalla Cittadella Universitaria.
Re: Farmacia: sostanze tossiche nel sottosuolo
« #4 : January 17, 2009, 08:27:09 pm »

Madonna... Io non sapevo che ci fosse un immenso cannone sotto Fisica. Normalmente queste strutture dovrebbero stare fuori dall'abitato e sotto chilometri di terra, mentre qui stanno negli scantinati della cittadella con migliaia di persone attorno e sopra.  :ghost:


* LaRepubblica.jpg (313.94 kB, 800x1277 - viewed 2098 times.)
« : January 17, 2009, 08:51:58 pm skydiamond »
: [1]
You are here: Sky ForumGeneraleAgoràUniversità di Catania e Veleni
: